OGGI.IT
| | | Natale di cartone? E' chic

Eco-trendy

Natale di cartone? E' chic

Dalle vetrine di Stella McCartney al design made in Italy. Il cartone protagonista delle feste 2010. Di Monica Coviello

Natale di cartone? E' chic

riciclabile, ripiegabile e versatile. E' eco friendly e quindi alla moda. Sempre di pi il cartone, proprio quello delle scatole degli imballaggi, sta diventando il protagonista nelle vetrine delle strade pi prestigiose delle capitali europee. Il cartone marrone la materia prima dell’installazione che il designer britannico Giles Miller ha preparato per il pop up show di Stella McCartney nelle Gallerie Lafayette in Boulevard Hausmann a Parigi.

Lettere giganti compongono il nome della stilista e sono fatte di cartone ondulato, in tre dimensioni, alte da 1,5 a 2 metri. L’installazione rimasta esposta per tre settimane e adesso di nuovo a Londra, da Selfridges, in Oxford Street.

Anche i negozi giapponesi Muji, specializzati in accessori per la casa e per l’ufficio e in articoli di cartoleria, hanno usato animali di cartone per le loro vetrine. E propongono idee regalo originali ed economiche, come il binocolo in cartoncino che costa 3,75 euro e si pu acquistare sul sito.

Le decorazioni natalizie di cartone sono poi richiestissime online: WhippetGrey.co.uk vende una testa di renna da regalare, fatta con cartone riciclato.

Ampia scelta di creazioni in cartone da PaperPod: sedie, giocattoli, bambole, oggettistica. “Abbiamo sviluppato un’idea innovativa di giocattoli e di arredamento per i bambini - dicono - tutto pu essere ripiegato e appiattito: la soluzione ideale per risparmiare spazio. I nostri articoli si possono utilizzare a casa e nelle scuole, e sono perfetti per le feste dei bambini”.

L’idea dell’arredamento in cartone piace anche al laboratorio italiano di design Uroburo, che ha presentato la sua collezione “Cardboard living”: pezzi di arredo completamente realizzati in cartone ondulato e facili da montare e smontare senza l’uso di colle o viti, sono composti da elementi ad incastro e possono assumere infinite forme.

 24 novembre 2010
Stampa A a
e tu cosa ne pensi? lascia un commento
*la tua mail non sarà visibile
SPECIALI E CONCORSI
Io Donna
leiweb consiglia