OGGI.IT
| | | La lavorazione in tondo

Consigli

La lavorazione in tondo

Con ferro circolare, gioco di ferri e con due punte accostate

Tecnica che richiede l’utilizzo di quattro o cinque ferri, la cui caratteristica è quella di essere più corti rispetto ai ferri comuni e con le estremità che terminano con una punta. L’avvio delle maglie si può eseguire in due modi diversi: avviandole prima su un solo ferro, distribuendole poi su tre o quattro ferri e lavorandole con un ferro libero, oppure distribuendole subito sui singoli ferri. In quest’ultimo caso, bisogna calcolare il numero complessivo delle maglie e poi dividerlo per il numero dei ferri impiegati.



1. Avviare le maglie su un ferro comune, quindi trasferirle sul gioco di ferri, suddividendole in numero uguale su 3 o 4 ferri a seconda che si lavori con 4 o 5 ferri, facendo attenzione a non torcere il lavoro.







2. Disporre i ferri a triangolo, se si lavora con quattro ferri, oppure a quadrato, se si lavora con cinque ferri, tenendo la base delle maglie rivolta verso il centro e il basso. Inserire l’anello segna-maglia per indicare l’inizio del giro.






3. Puntare il ferro libero nella 1ª maglia e iniziare a lavorare. Per evitare che le prime e le ultime maglie di ciascun ferro si allunghino, creando dei piccoli fori, dopo qualche giro spostare di 2-3 maglie la separazione tra i ferri.




Modifica dei punti base
Con la lavorazione in tondo si procede senza mai voltare il lavoro, quindi i punti base, ad esclusione del punto a coste, devono essere lavorati in modo diverso.

Maglia rasata diritta: tutti i giri a diritto.
Maglia rasata rovescia: tutti i giri a rovescio.
Maglia legaccio: si alterna un giro a diritto a un giro a rovescio.
Maglia tubolare: nel 1° giro lav. * 1 m. dir. e 1 m. passata a rov. *; nel 2° giro lav. 1 m. dir., 1 m. rov., * 1 m. passata a dir., 1 m. rov. *. Nel 3° giro lav. * 1 m. dir. ritorto, 1 m. passata a rov. *. Ripetere sempre il 2° e il 3° giro.
Punto coste 1/1 e sue varianti: impostare le coste nel 1° giro e, nei giri successivi, lavorare sempre le maglie come si presentano.

Pagina 3/3
Stampa A a
SPECIALI E CONCORSI
Io Donna
leiweb consiglia