OGGI.IT
| | | La rifinitura a gambero

Tecniche

La rifinitura a gambero

Completano e decorano i margini di un capo lavorato all’uncinetto

Le rifiniture completano e decorano i margini irregolari come lo scollo, gli scalfi e le aperture di un capo lavorato all’uncinetto. Si possono eseguire direttamente sul capo oppure si possono lavorare separatamente e cucire poi durante la confezione con varie tecniche utilizzando lo stesso filato oppure un filato di colore contrastante. Sono di facile esecuzione e tutte di grande effetto.


A punto gambero
È la rifinitura più comunemente usata in quanto non richiede una particolare attenzione nell’eseguirla. Compatta, tende a contrarre il lavoro, quindi è consigliata per capi pesanti.




1. Lavorare dapprima una riga o un giro a maglia bassa puntando l’uncinetto intorno a ogni maglia o catenella sottostante.








2. Senza voltare il lavoro, lavorare ora la riga o il giro di punto gambero: puntare l’uncinetto nella 2ª maglia che si presenta ed estrarre una maglia, gettare il filo sull'uncinetto e chiudere le due maglie.






3. Proseguire per tutta la riga o il giro, si formerà così la classica costina in rilievo ritorta. Al termine rompere e affrancare il filo. Per ottenere un risultato perfetto, mantenere regolare la tensione del filo.

Stampa A a
SPECIALI E CONCORSI
Io Donna
leiweb consiglia